Home
NUOVI ARRIVI
Access Modding
Neon, Led, Lights, etc
Rheobus, FanControll, Cardreader, etc
Molex, Sleeve, Raccoglicavi, etc
Alimentatori
Celle di Peltier
Case
Cavi
Dissipatori Chip
Dissipatori CPU
Pasta termocond.
Ventole
Griglie, filtri, viti, etc
 
 
Listino completo
Out Of Stock
Articoli
Download
Links


Vieni a trovarci al nostro negozio:
Via Mantellini 32 a ROMA
Orari: Lun-Ven 16-19

updating...


Clicca qui per sapere come unire gli ordini!

 

OverBlock

OverBlock

Questo è il secondo waterblock che Overclockmania progetta e realizza; al contrario del primo che abbiamo prodotto che cercava un ottimo compromesso tra prestazioni e prezzo (costava molto meno di tantissimi dissipatori ad aria...), questo lo abbiamo disegnato per ottenere il massimo delle prestazioni.

Overblock

DESCRIZIONE GENERALE
Lo schema utilizzato è sempre quello a canale, questa volta a forma di "W". Le dimensioni sono tra le più generose di tutti i waterblock sul mercato, ben 60x50x14mm di base e 60x50x5mm di coperchio. Anche la canale presenta una sezione di 100mm^2 (10x10mm) che è tra le più grandi mai prodotte! Questo permette all'Overblock di essere imbattibile con pompe ad alta portata (Askoll Aquapump3 e oltre) per le quali è stato disegnato. Un altro primato di questo waterblock sono sicuramente i raccordi di ingresso e uscita dell'acqua.  Torniti dal rame pieno hanno un diametro interno di 8mm e sono comunque compatibili con i tubi da 8mm di diametro interno grazie allo spessore della parete del tubo di rame di soli 0,48mm. I raccordi sono saldati al coperchio con un inclinazione di 45° per limitare le perdite di carico all'ingresso e all'uscita rispetto ai tradizionali raccordi inseriti a 90°.

LA BASE
La base è una delle più rilevanti novità. Presenta due "gobbe centrali" proprio in corrispondenza della parte sovrastante il core. Questo perché l'ideale distribuzione della superficie per lo scambio del calore con l'acqua sarebbe una calotta quasi sferica e non una lastra piana (alla quale si possono invece assimilare le tradizionali basi per i waterblock). Questo si verifica ogni volta in cui la sorgente di calore è più piccola dell'elemento che la raffredda: la distribuzione di temperatura all'interno del corpo radiante tende ad avere una distribuzione appunto a calotta sferica (come è del resto facilmente intuibile). Ovviamente non si può fare una base a calotta sferica per ovvie esigenze di lavorazione ;-) pertanto l'equazione della forma ideale calcolata alle differenze finite è stata interpolata con due "gobbe" rialzate di 2mm rispetto alla base e simmetriche rispetto al centro. In questo modo lo scambio termico è uno dei migliori che si possano ottenere.
Le due gobbe hanno anche altri due effetti oltre a questo: aumentano la turbolenza del fluido e riducono la sezione. Il primo è un ulteriore beneficio in quanto alzando il numero di Reynolds del fluido nel condotto aumenta proporzionalmente la quantità di calore scambiata. Il secondo, il restringimento della sezione, è uno svantaggio che per essere completamente annullato ha reso necessario creare delle cavità nel coperchio al fine di mantenere costante la sezione e non far perdere carico alla pompa.
Inoltre, data l'inclinazione a 45° dei raccordi, anche il canale d'ingresso del fluido ha questa pendenza, in modo da diminuire ulteriormente la resistenza fluidodinamica dell'Overblock.

L'ASSEMBLAGGIO
Per riuscire ad avere raccordi così evoluti è stato necessario ricorrere alla saldatura degli stessi sul coperchio in quanto è impensabile filettare una parete di meno di mezzo mm di spessore ;-). La saldatura è effettuata a stagno ed offre caratteristiche di tenuta più che abbondanti per le condizioni di lavoro del waterblock. L'unico "difetto" è che scaldando il coperchio per la saldatura questo assume un colore più tendente al rossiccio rispetto al rame normale, ma questo non altera minimamente le caratteristiche meccaniche e termiche del prodotto!
Il coperchio e il waterblock sono tenuti insieme mediante 4 bulloni filettati M4 nei 4 angoli. La tenuta è garantita da un O-Ring realizzato su misura. Questa soluzione presenta un grandissimo vantaggio rispetto alla saldatura dei due componenti: la manutenibilità dell'insieme! E' molto facile infatti che dopo diversi mesi di utilizzo si formino delle incrostazioni (anche invisibili ad occhio nudo) all'interno del canale, dovute alle impurità che inevitabilmente ci sono nell'acqua (anche quella distillata non è pura al 100% e anche se in tempi molto maggiori, tende comunque a far comparire incrostazioni). Per togliere in maniera efficace queste incrostazioni è necessario per forza aprire il waterblock. L'unica accortezza è cambiare l'o-ring di tenuta ogni 18 mesi circa, anche se le specifiche del produttore parlano di oltre 3 anni di assoluta "non usura" della guarnizione, noi consigliamo una sostituzione, appunto, ogni 18 mesi.

La struttura dei raccordi inoltre è tale da non richiedere fascette metalliche per la strizione dei tubi, basta semplicemente
infilarli per circa 12-14mm nel tubo per ottenere una tenuta più che sufficiente.

Gianluca.

 

 

 
Le informazioni contenute in questa pagina possono essere modificate senza alcun preavviso. Zeta Byte Italia SRL non è responsabile in alcun modo di errori presenti in queste informazioni
2001-2003 Copyright di ZetabyteItalia SRL ...more info