Home
NUOVI ARRIVI
Access Modding
Neon, Led, Lights, etc
Rheobus, FanControll, Cardreader, etc
Molex, Sleeve, Raccoglicavi, etc
Alimentatori
Celle di Peltier
Case
Cavi
Dissipatori Chip
Dissipatori CPU
Pasta termocond.
Ventole
Griglie, filtri, viti, etc
 
 
Listino completo
Out Of Stock
Articoli
Download
Links


Vieni a trovarci al nostro negozio:
Via Mantellini 32 a ROMA
Orari: Lun-Ven 16-19

updating...


Clicca qui per sapere come unire gli ordini!

 
 

RamBooster Copper

Come applicare i RAMBooster Copper alle RIMM ed essere felici di overcloccare.


Visto l’elevato calore prodotto dalle memorie RAMBUS e vista la ghiotta occasione di overcloccare i processori Pentium 4, è cosa buona e giusta dissipare anche le memorie che, ricordiamo, lavorano a frequenze da 800Mhz a salire.

La maggior parte dei moduli RIMM attualmente in commercio utilizzano due (o uno, nelle ultime versioni) dissipatori in alluminio per dissipare il calore prodotto dagli 8 elementi di RAM. Questi dissipatori sono fissati alla base da alcuni rivetti ed utilizzano del pad termoconduttivo per migliorare il contatto con gli elementi.
 

LEGGERE FINO ALLA FINE PRIMA DI “OPERARE”:

La prima operazione da fare è quella di utilizzare un trapano per rompere i rivetti. Consiglio vivamente l’utilizzo di un trapano a batteria, quelli di cui possiamo regolare la velocità di rotazione.
I rivetti hanno un buco passante da una parte all’altra del modulo, questo “buco” ha diametri differenti da una parte e dall’altra. L’operazione da fare e’ INNANZITUTTO trovare la punta di trapano giusta.

Partite dalle punte più piccole e fate la prova a farle passare nel buco del rivetto dalla parte più larga fino a farla uscire dall’altra parte. Se la punta passa, provate con quella della misura successiva fino a quando non trovate quella che, nonostante entri nella prima parte, si ferma dove il rivetto restringe. Nel caso dei moduli RIMM della Samsung (codice MR16R082GBN1-CK8 800-45, 256Mb, PC800, Double Sided) la punta giusta è quella da 2mm (e credo che vada bene per tutti i moduli, di sicuro anche per le Samsung MR16R1628AF0-CK8 800-45 Single Sided).

Trovata la punta giusta, si inserisce nel trapano e si procede, con velocità di rotazione media, a “trapanare” DALLA PARTE PIU’ LARGA DEL RIVETTO. Appena sentite un piccolo “crick” vuol dire che il rivetto si è spezzato. Ripetete l’operazione su tutti i rivetti (4 nel nostro caso).

Con un giravite italiano piccolino o con un taglierino aiutatevi per staccare il dissipatore dalla piastra.

Potrete notare gli elementi della RAM (quei rettangoli neri) allineati (eccetto uno ad un estremo) al centro del modulo. Notate anche le resistenze SMD sopra e sotto gli elementi, perché dovranno essere isolate.

Adesso, prendere del nastro ISOLANTE E NON TERMORESTRINGENTE!!!!! (il termorestringente riduce la sua dimensione quando si riscalda…. e la RamBus riscalda parecchio.. rischiando di scoprire le resistenze mettendole in corto.

Tagliate delle strisce di nastro adesivo (nel nostro caso rosso per essere più evidente) lunghe quanto il modulo e larghe 6-7mm e coprite le due file di resistenze (da entrambe le facce della RIMM nel caso delle double sided, come le nostre).

N.B. Nelle RIMM della Samsung il chip SPD è situato tra le resistenze, non è un problema se viene coperto dal nastro isolante.

A questo punto il modulo non avrà altri componenti scoperti se non gli elementi da dissipare. Incominciate a preparare la Artic Alumina..... :)

Una volta impastate le due parti del prodotto, spargetele sugli elementi di una faccia senza fare economia.... Perché?

Gli elementi sono a forma di parallelepipedo (trapezioidale) e abbondando con la Artic Alumina prima di applicare il RamBooster ci assicuriamo che la pasta vada anche a contatto con i lati degli elementi, aumentando così la superficie di scambio di calore. Questa soluzione non può essere applicata nel caso delle memorie SDRAM o DDR in quanto andremmo a coprire i contatti elettrici e basta… ne verrebbe fuori un operazione sporca e non avremmo nessun beneficio.

Alla fine dovreste vedere qualcosa simile a questo:

A questo punto applicate il RAMBooster facendo una certa pressione. Fate attenzione a posizionare il RAMBooster al centro del modulo rispetto ai lati lunghi (il RAMBooster è leggermente meno lungo del modulo RIMM) e spostatelo in alto rispetto al lato con i contatti elettrici (personalmente l’ho allineato con il bordo del RIMM).

A questo punto ripetete l’operazione anche sulla seconda faccia della RIMM (se popolata da elementi) facendo attenzione a non sporcarvi con la Artic Alumina… questa pasta è molto potente.. un mio amico si è sporcato ed è rimasto paralizzato!!! :)
Fate anche attenzione a non spostare il RAMBooster quando applicate l’altro.

Appena terminato di applicare i RAMBooster mettete il modulo RIMM sotto qualcosa di pesante (Guerra e Pace dovrebbe essere abbastanza) e lasciatelo li per 5 minuti.

A questo punto la Alumina dovrebbe essere quasi totalmente solidificata, ma per evitare spiacevoli sorprese è meglio inserire il modulo RIMM nello slot per verificare che entri senza problemi. Nel caso della Asus P4T-E non ci sono stati problemi, ma se ce ne fossero, basterà limare leggermente uno dei due lati del RAMBooster (questa operazione fatela prima di applicare il RAMBooster al modulo RIMM: provate ad inserire il RAMBooster nello slot RIMM per vedere se c’entra o meno)

Se la RIMM non dovesse entrare, fate un pò di forza fino a quando non si inserisce, la Artic Alumina è ancora abbastanza morbida per dei piccoli ritocchi.

Lasciate le RIMM inserite per un paio di ore senza usare il PC, accendete il PC e buon overclock.

P.S. I miei moduli reggono 1136Mhz senza bisogno di ventilazione forzata, ma sto ancora testando. :)


Per eventuali informazioni contattarmi su pcmauro@techservicepa.it.

Mauro Sciortino
Per Overclock Mania By ZetaByte

 

 

 
Le informazioni contenute in questa pagina possono essere modificate senza alcun preavviso. Zeta Byte Italia SRL non è responsabile in alcun modo di errori presenti in queste informazioni
2001-2003 Copyright di ZetabyteItalia SRL ...more info